Fermi da tempo i lavori per il nuovo parco attrezzato di Cesano

Inizia il degrado
Centoventisettemila euro dei contribuenti per la realizzazione di un nuovo parco attrezzato di circa 4.000 metri quadrati con gradinata e platea circolare che nell’intenzione degli amministratori capitolini della vecchia giunta avrebbe dovuto consegnare ai residenti di Cesano un’area di verde attrezzato per consentire ai bambini e giovani della zona di poter beneficiare di una struttura all’aperto per lo svago ed il tempo libero. Purtroppo come spesso accade con i lavori pubblici anche la realizzazione del nuovo parco dopo le opere di sbancamento, di recinzione perimetrale, la costruzione di una gradinata in blocchetti di tufo e di una platea circolare ed aver tracciato i vialetti in ghiaia si è fermata da alcuni mesi nonostante la data di consegna sia indicata per il prossimo 21 settembre. L’abbandono dell’area da parte delle maestranze della ditta aggiudicataria dell’appalto è facilmente riscontrabile in quanto l’area di cantiere è  accessibile da chicchessia risultando aperta e transitabile anche con autocarri che come documentato dal filmato video  hanno ritenuto di scaricare abusivamente calcinacci e materiali edili di risulta.

I cittadini della zona sono giustamente preoccupati vuoi per  il cattivo  impiego del proprio denaro vuoi per l’incalzare del degrado che già ha dato ampia dimostrazione di se nella sottostante piazza pedonale ed annesse aree verdi in stato di pietoso abbandono.

I cittadini si chiedono ma come è possibile che i rappresentanti del livello municipale eletti nella zona di Cesano non intervengano nelle opportune sedi ed ancora  quali siano le competenze della commissione LAVORI PUBBLICI – AMBIENTE- AREE VERDI – PARCO VOLUSIA E PICCOLI PARCHI– RAPPORTI CON L’AMA  del XX Municipio di cui sono Presidente Giuseppe Mocci e  Vice Presidente Daniele Torquati. I cittadini hanno diritto di sapere.   

CATONE 

Una risposta a Fermi da tempo i lavori per il nuovo parco attrezzato di Cesano

  1. Roberto scrive:

    Concordo pienamente con Catone circa il diritto dei Cesanesi di sapere le ragioni del fermo dei lavori del nuovo parco perchè non è più pensabile che gli amministratori facciano a gara per partecipare alle inaugurazioni dei lavori pubblici ed invece tacciano o si nascondano quando c’è da assumersi una qualche responsabilità o semplicemente debbano rispondere del loro operato. Sono anch’io preoccupato come tanti altri residenti della zona che il nuovo parco possa diventare un’area abbandonata dove oltre ai rifiuti possano trovare ospitalità tossicodipendenti e spacciatori. I genitori di Cesano hanno bisogno di un’area verde attrezzata dove portare i propri figli a giocare in tutta sicurezza.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: