Cesano Informa Febbraio 2009

Ecco il numero di febbraio  di CESANO INFORMA, chiuso in redazione il 27/02/2009.

In evidenza:
1) Cambio del direttore responsabile;
2) inchiesta sulla stazione ferroviaria di Cesano;
3) partono i lavori del nuovo palazzetto dello sport;
4) rubrica di quesiti legali;
5)campi nomadi autorizzati;
6) acqua potabile tariffazione iniqua, petizione al sindaco;
7) rubrica sport e salute;
8) il grillo parlante segnala caos nei pressi della stazione
ferroviaria di cesano;
9) scarichi abusivi denuncia della Pro Territorio e Cittadini
onlus alla Polizia Provinciale;
10) scrutini elettronici il parere di una docente;
11) giardinaggio in pillole: la rosa;
12)la fotografia come espressione artistica per il
territorio;
13) Mostra fotografica per valorizzare Cesano.

Commentate anche attraverso il blog
e visitate il sito http://www.proterritorio.net per saperne
di più per partecipare alla mostra-concorso di fotografie
e stampe.

Saluti dalla Redazione

3 risposte a Cesano Informa Febbraio 2009

  1. Luisa Taddei scrive:

    Vi scrivo, dopo aver atteso inutilmente per tanto tempo, che le condizioni del XX Municipio di Roma, potessero migliorare.
    Vi descrivo, solo una parte di come viviamo nella zona di Cesano di Roma, informandoVi che altre zone, si trovano, in uno stato d’incuria inaccettabile.
    Sono dell’avviso che Roma come Capitale, d’Italia, dovrebbe essere un buon esempio per tutto il paese, invece, è l’esempio di come non dovrebbero andare le cose.
    In questi giorni, si parla di recessione, di crisi, ma chi ne parla, è stato sempre troppo lontano dai problemi, di coloro che rappresentano.
    Anche nel nostro territorio, l’amministrazione e i politici hanno promesso molto, e realizzato solo opere approssimative.
    Le cose stanno andando sempre peggio, le infrastrutture, le strade, ecc., sono al collasso, e dimostrano come i soldi dei contribuenti, sono stati spesi non male, ma peggio.
    Con questa lettera, desidero documentare in quale modo siamo costretti a vivere e a spostarci, noi della Roma Nord. Le prove sono sotto gli occhi di tutti, e quello che descrivo, è solo una parte di quello che realmente accade.
    Fino a qualche anno fa, eravamo cittadini della XX Circoscrizione, e considerati Comune di Cesano Di Roma codice postale 00064, oggi, con l’arrivo della Ferrovia FM3, con terminal come stazione metropolitana, siamo considerati XX Municipio di Roma. Di conseguenza il cap 00064 è cambiato in 00123, ma anziché usufruire delle migliorie promesse, stiamo vivendo un vero e proprio recesso.
    Siamo già noti, alle cronache, come il Comune che da anni lotta contro lo Stato Vaticano, per il presunto inquinamento delle onde di Radio Vaticano, ma oggi Vi scrivo non per lamentarmi di questa piaga, ma bensì per il degrado, in cui la nostra zona continua a precipitare con il trascorrere del tempo. Sono a conoscenza che un’altra delegazione di concittadini, vi ha esposto l’enorme difficoltà, di cui periodicamente cadiamo vittime con la chiusura della strada provinciale che collega la via Braccianese con via della Stazione di Cesano. Quest’ultima rappresenta per l’intero interland della Roma Nord, compresi i paesi vicini di: Anguillara Sabazia, Bracciano, Manziana ecc., l’unica via diretta per raggiungere il Grande Raccordo Anulare, quindi la Capitale. Ora una delle vie d’accesso per la Cassia Biss è via del Ponte di Valle Trave ( Anguillara Sabazia)con via Prato Corazza.( Cesano di Roma). Potete vedere da soli, in che condizioni si trovano, specialmente quando piove.
    Oggi, con questa mia lettera denuncia desidero portarVi a conoscenza, dell’insolita messa in opera delle Pensiline del mezzo pubblico ATAC numero 036.
    Si può osservare il percorso di suddetto mezzo, il cui capolinea vedi inizia dalla piazza della stazione FM 3 di Cesano di Roma e va verso direzione Roma fermata capolinea di Roma La Storta.
    In questa zone, ci sono solo i paletti della fermata, notate che anche qui, a causa del manto stradale, che si deforma continuamente non si può passare e raggiungere le effettive fermate.
    La pensilina, si trova più avanti, ma è una pensilina INUTILE ai passeggeri dell’autobus, costruita in prossimità di una curva, e servita per proteggere auto in sosta selvaggia.
    Queste auto, sono costrette a parcheggiare come meglio possono, visto che i parcheggi promessi, adeguati per un capolinea della Metropolitana , non sono mai stati costruiti.
    Proseguendo, ci troviamo in prossimità dell’incrocio della via della Stazione di Cesano, con via Giovanni Palatucci, completamente invaso dalle erbacce che lo ricoprono anche d’inverno, le stesse impediscono la visibilità, rendendo l’incrocio molto pericoloso.
    Niente di strano se ci trovassimo nel sobborgo, ma nella zona di via Palatucci, oltre ad esserci un complesso abitativo, c’è l’ubicazione dell’Ufficio Postale, ma anche qui sembra di essere in un ghetto, un posto dimenticato
    Proseguiamo il nostro percorso, lungo via della Stazione di Cesano, e qui potremo, se siamo pedoni, iniziare a fare la gincana, dal punto 4 in poi, dal marciapiede, alla strada, poiché in vari punti della via, sono posti in fila indiana, o da soli, i secchioni della spazzatura.
    Immaginate le persone anziane, o chi è costretto a portare con sé bambini a piedi o nel passeggino, e di notte.
    Rischiano di essere vittime di un incidente stradale, e quando piove, vengono di norma coperte dall’acqua, che le vetture di passaggio alzano dall’asfalto.
    Ora andando più avanti, troviamo sulla destra l’incrocio di via della Stazione di Cesano con via di Baccanello, e proseguiamo il nostro tour svoltando in direzione Roma, Cassia Biss – Grande Raccordo Anulare.
    Andiamo a cercare di nuovo le pensiline dell’ATAC, e come per magia dopo la fermata di via Fosso degli Arcacci, troviamo la pensilina della fermata via della Femmina Morta. Incredibile, la pensilina è stata montata sulla panchina e sembra pendere in modo anomalo.
    Ma la curiosità è scoprire, per chi volesse usufruire della panchina, di dover fare un salto nella scarpata, per non rimanere in mezzo alla strada, E guardate l’insegna della fermata…. Nella cunetta, scopriamo pure che le tabelle della fermata sono due: quella del servizio ACOTRAL..e quella del servizio ATAC.
    Non credo che siano quelle le posizioni in cui dovrebbero stare…..comunque direi che tutto questo documenta l’efficienza della nostra Amministrazione Comunale, l’efficienza dei Servizi Pubblici.. Oso azzardare, che a Cesano di Roma siamo di esempio per la sicurezza, e la cura verso gli utenti cittadini, che se oggi non sono disabili, presto rischiano di diventarlo…., ma che comunque meritano il premio di Cittadini del Far West del Terzo Millennio.
    Porgo Cordiali Saluti
    Luisa Taddei
    Via Ponte degli Incastri

  2. Famiglie Pichierri e Velluto scrive:

    Siamo un po’ stufi di pagare senza avere alcun servizio!

    In questi giorni in cui si stanno effettuando i lavori delle fognature a Cesano Borgo e sono state
    chiuse al traffico alcune strade penso si veda bene l’utilità di una strada di cui in altri periodi dell’anno viene lasciata all’abbandono totale.

    Chiaramente in questo periodo tutte le auto che devono andare al borgo di Cesano passano per questa via. Secondo alcuni consiglieri è di proprietà del Comune di Roma ma la sua manutenzione non spetta al Comune stesso ma ai “frontisti” ovvero i residenti della via.

    Quindi, in definitiva questa strada vorremmo chiuderla al traffico ma non possiamo in quanto di proprietà del Comune di Roma; allora chiediamo a quest’ultimo di effettuare dei lavori ma a tal punto ci viene risposto che la manutenzione non spetta al comune stesso. A questo punto facevo una riflessione, la stessa tattica si può utilizzare per la nostra casa?

    Mi spiego meglio, pensavamo di chiedere ai nostri vicini se ci ristrutturano casa anche se casa è nostra ma la manutenzione vorremmo farla accollare a loro, pensate sia fattibile ?

    Chiediamo che dopo questo sfruttamento totale della via questa venga finalmente sistemata in quanto dopo tale periodo penso diventerà una strada dove a mala pena si riuscirà a camminare, visto anche che le auto
    nonostante la strada non sia asfaltata non si preoccupano di ridurre la velocità.
    E oltretutto chiediamo che venga fornita anche tale strada dei servizi quali le fognature e l’illuminazione.
    Anche perchè segnalo che all’Acea Illuminazione Pubblica era stata fatta una richiesta di sostituire il lampione presente all’angolo tra via dei Tinelli e Vicolo Cesanese perchè fulminato e pericolante. Dopo la decima segnalazione il problema è stato risolto in maniera del tutto diversa da quello che ci si aspettava ovvero è stato completamente rimosso e non più ripristinato, quindi l’unico lampione che illuminava parzialmente via dei Tinelli è sparito.

    Oltretutto segnaliamo che all’Acea ATO2 paghiamo mensilmente una quota non indiferente relativa al canone di fognatura e depurazione di cui effettivamente non usufruiamo in quanto in via dei Tinelli come in altre strade vicine la fognatura non esiste e quindi non ci si può allacciare.

    Seconodo la risoluzione municipale n. 47 del 07/05/07 per via dei Tinelli erano stati stanziati dei fondi ma sono spariti e quindi se erano stati stanziati questi fondi dal Comune come si fa a dire che la manutenzione non è a carico del Comune oppure bisogna aspettare che qualcuno si faccia male o che succeda qualcosa di ancora peggio prima di intervenire ???

    Chiediamo che ci vengano date delle risposte chiare e soddisfacenti con le relative motivazioni
    valide. Non vogliamo avere risposte come mi informo e le facciamo sapere perchè aspettiamo oramai da 4 anni delle risposte, ora basta!

  3. famiglie pichierri e velluto
    il 19 gen 2009 ho presentato esposto procura della repubblica di roma dott.ssa barbolini in merito a quanto da voi lamentato a proposito del pagamento del canone di depurazione e raccolta acqua anche se l’ACEA ATO 2 non realizza i collettori fognari e quindi le condotte continuano a scaricare liquami nei fossi specialmente nel nostro municipio, il xx. Se siete a conoscenza di siti (fossi canali etc.)e potete documentare tali siti con foto, vi prego di contattarmi. grazie Insieme si puo casimiro

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: