Nessun campo nomadi vicino Cesano

 

E’ quanto ci hanno dichiarato congiuntamente l’assessore ai lavori pubblici del XX Municipio Stefano Erbaggi e il Presidente della Commissione urbanistica del Consiglio Comunale di Roma, On. Marco Di Cosimo, a margine dell’incontro “Iniziative per Cesano” organizzato dalla locale Associazione Pro Territorio e Cittadini onlus, il 3 aprile u.s.. “Premesso che la gestione dei Campi nomadi a Roma deve responsabilmente coinvolgere tutta la città e non può risolversi semplicemente ignorando il problema o facendo il gioco dello scarica barile – continua Marco Di Cosimo – che la regolarizzazione delle presenze dei nomadi all’interno delle aree autorizzate ed attrezzate prevede che gli stessi debbano sottostare ad una serie di obblighi, tra i quali il pagamento di una piccola somma a pena dell’allontanamento, che comunque avverrà trascorsi i due anni di permanenza al campo,  chiarito ancora che l’unica Autorità deputata a scegliere dove istituire eventuali nuove aree da adibire a campo nomadi è il Prefetto di Roma , dr. Giuseppe Pecoraro sentito il parere del sindaco Alemanno, posso altrettanto tranquillamente dichiarare che nessun campo nomadi sarà realizzato ne a Cesano ne vicino a Cesano, dove per vicino a Cesano mi riferisco alle voci che con insistenza ne davano per certa la sua apertura nella zona di Santa Maria di Galeria (XIX Municipio). L’allestimento di nuovi campi nomadi – prosegue Di Cosimo – peraltro è una scelta che ha dei costi ben più alti rispetto al  potenziamento e miglioramento di quelli già esistenti. Daltronde sono fermamente convinto che l’applicazione di un ferreo regime di controllo nei confronti degli abitanti del campo che troverà attuazione anche con l’istituzione di un presidio fisso delle Forze dell’ordine, determinerà ben presto nei soggetti meno inclini al rispetto delle regole la convinzione di cercare altrove condizioni di vita più permissive”. Stefano Erbaggi sull’argomento sembra essere ancora più esplicito: “l’istituzione di un campo nomadi a Santa Maria di Galeria o nei pressi di Cesano è da escludersi nella maniera più categorica, e risulta fuori da ogni sensata discussione. In realtà l’attuale forza di opposizione al XX Municipio che oggi si scopre strumentalmente intollerante nei confronti dei campi nomadi autorizzati ovunque vengano collocati, sapendo bene che nessun campo nomadi sarà istituito nell’ area di Cesano e dintorni, ha voluto far credere alla popolazione locale che grazie alle  loro proteste è stato possibile evitarne la creazione. Rammento che nel territorio del XX Municipio già esiste un campo nomadi nella zona della Tiberina che continuerà a funzionare per cui nuove strutture al suo interno o nelle immediate vicinanze sono evidente prive di fondamento”.

Al di là delle dichiarazioni dei due esponenti istituzionali che sembrano spazzare via ogni residuo dubbio sulla vicenda del campo nomadi a Santa Maria di Galeria una considerazione di carattere politico che sembra utile a fugare ogni possibile perplessità è data dal peso degli elettori di centro destra della zona di Cesano spesso determinante nell’aggiudicazione della contesa elettorale che difficilmente saranno sacrificati a favore di altre zone notoriamente a favore del centro sinistra

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: