Dichiarazione dei redditi 2009. Quanto costa a Roma l’assistenza fiscale mod. “730”. Inchiesta di Cesano Informa.

Premesso che non esiste un prezzo imposto per l’assistenza fiscale, ovvero un minimo ed un massimo,  e che il tariffario applicato è nella libera scelta del singolo CAF (Centro di Assistenza Fiscale), Cesano Informa ha voluto raccogliere a favore del cittadino contribuente utili informazioni per orientarsi su un settore dove la comparazione dei prezzi e tutt’altro che agevole.

Come si diceva, ogni singolo sportello CAF è libero di fissare i prezzi in ragione della propria autonomia gestionale, per cui sportelli o centri di assistenza fiscale aderenti alla medesima sigla sindacale o Società possono richiedere cifre sensibilmente differenti tra loro.

 Le principali organizzazioni sindacali di lavoratori dipendenti e pensionati, hanno da tempo istituito propri CAF a livello centrale, ai quali risultano collegati i vari sportelli o centri di raccolta delle dichiarazioni dei redditi presenti sul territorio.

Questo comporta che i CAF delle associazioni sindacali diversifichino i prezzi praticati al pubblico a seconda che il contribuente (dipendente o pensionato) sia iscritto o meno al sindacato.

Le organizzazioni sindacali applicano ai propri iscritti tariffe scontate  che vanno da 15 euro per il mod. “730” singolo a 30 euro per il mod. “730” congiunto, a fronte di un prelievo mensile in busta paga, di  6/7 euro al mese, pari a circa 70-80 euro l’anno, rispetto ai non iscritti che pagano da 35 euro a 70 euro per la dichiarazione singola e 70 – 140 per la congiunta.

Analogamente si regolano gli sportelli CAF aderenti ad altre associazioni o categorie che in alcuni casi, in modo meno trasparente mascherano il prezzo effettivo dell’assistenza fiscale per il mod. 730 singolo, subordinandolo al pagamento obbligatorio di una tessera, variamente definita, che a conti fatti, non fa scendere il costo del mod. “730” singolo sotto le 35 euro.

A tal proposito è bene informarsi sul costo del servizio, qualora non pubblicizzato adeguatamente all’interno dei locali,  prima di lasciare la documentazione all’incaricato del CAF onde evitare sgradite sorprese all’atto del ritiro del modello 730 che spesso viene consegnato dopo qualche giorno.

La variabilità dei prezzi non è quasi mai correlata alla qualità del servizio che di base prevede il controllo della documentazione presentata dal contribuente, la compilazione del modello, la verifica dei dati inseriti, il calcolo degli importi a credito o a debito, la trasmissione all’Agenzia delle Entrate e al sostituto d’imposta (datore di lavoro o ente pensionistico) per il conguaglio.

Il massimo del risparmio è rappresentato dalla compilazione in proprio del mod. “730” che come precompilato deve essere trasmesso dal CAF all’Agenzia delle Entrate senza oneri per il contribuente, ma qualora l’operatore del CAF si accorga di errori ed omissioni che non consentono di effettuare con successo la procedura, al contribuente non rimarrà che riprendersi il modello e capire dove ha sbagliato o farsi assistere dal CAF pagando quanto richiesto.

 

Per completezza di informazione si segnalano le tariffe praticate dal Centro Servizi Cesano – CAF -UGL di via Marino Dalmonte 54  che senza obbligo di tessera fornisce assistenza alla compilazione del mod. “730” al prezzo di 20 euro per il singolo e di 40 euro per il congiunto.  (info 06 96848450).

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: