GAS ED ENERGIA ELETTRICA ATTENZIONE AI PROCACCIATORI DI CONTRATTI SENZA SCRUPOLI – ALLARME DELL’ASSOCIAZIONE PRO TERRITORIO E CITTADINI

Le persone anziane sono spesso prese di mira da truffatori di varia specie, la casistica in proposito è ricchissima, si va dai falsi ispettori dell’INPS a quelli delle Poste per controllare le banconote della pensione appena riscossa, oppure ai tecnici dell’ENEL per interventi su contatori elettrici, o addirittura ai falsi poliziotti e carabinieri, in modo da introdursi in casa e rubare soldi e oggetti preziosi. Questa volta il truffatore un giovanotto di circa 25 anni, si è presentato alla porta della signora M.P. 80 enne, invalida, in veste di incaricato di una società del gas, asseritamente con lo scopo di farle risparmiare i costi della bolletta. L’anziana solitamente diffidente, questa volta si è lasciata convincere nel farlo entrare in casa, forse per via della solitudine o forse perché quel giovane dal viso pulito e dai modi cortesi, le ricordava tanto il nipote che non vedeva da mesi. Fatto sta che il giovane le ha fatto firmare un contratto con il quale la donna chiedeva di passare da un gestore all’altro del gas, riportando sullo stesso documento la lettura di chiusura del contatore. Dopo un paio di mesi la vecchia società di fornitura del gas faceva pervenire la bolletta finale dei consumi per un importo di oltre 4.000 euro. La signora che solitamente pagava bollette del gas di importi massimo di 40-50 euro, capendo di essere caduta in qualche tranello, si rivolgeva allora all’Associazione Pro Territorio e Cittadini onlus che accertava come il contatore di erogazione del gas riportasse un consumo inferiore di ben 5.000 metri cubi rispetto a quelli segnati dal giovane incaricato e contabilizzati in bolletta e che in realtà dai nuovi conteggi effettuati in base alla corretta lettura del contatore, l’anziana signora fosse addirittura a credito e non a debito. “La nostra Associazione dichiara il segretario generale Gabriele Colasanti ha bloccato sul nascere un tentativo di truffa legalizzata da parte di procacciatori di contratti non solo privi di adeguata professionalità, ma soprattutto disonesti che per guadagnare la provvigione sul contratto non esitano a raggirare le persone più deboli con la promessa di risparmi inesistenti arrecandogli un danno patrimoniale tutt’altro che esiguo. Infatti a parte la vicenda in esame in cui l’errore che abbiamo rilevato è particolarmente evidente e facilmente riscontrabile attraverso la semplice lettura del contatore del gas erogato, spesso risulta molto più complicato per l’utente mediamente attento, accorgersi che l’offerta proposta non è affatto quella più vantaggiosa per il suo caso specifico, anzi in realtà non lo è affatto. Il consiglio che ci sentiamo di dare agli utenti prima di sottoscrivere qualsiasi tipo contratto per la fornitura di gas ed energia elettrica è quello di munirsi di una buona calcolatrice per verificare consumi alla mano il costo effettivo del metro cubo di gas o di kw di energia elettrica consumati o che presuntivamente sulla base dei consumi passati possiamo ragionevolmente ipotizzare di consumare in futuro e di pretendere sempre copia del contratto firmato”

redazione

Cesano Informa

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: